Three shirts

… Un bosco da indossare.
La collezione tree-shirt è ispirata agli alberi che amiamo e che vogliamo proteggere.


Acero

La maglietta da donna con l'acero.
La maglietta da uomo con l'acero

Quante volte vi sarà capitato di passeggiare in un parco e notare l’eleganza e la bellezza di questi alberi dai colori autunnali stupendi e molto romantici? Si tratta degli aceri, alberi appartenenti alla famiglia delle Aceraceae, tra cui si possono ammirare ben 200 specie, originarie sia da paesi asiatici quali Cina o Giappone, che anche più vicini a noi come ad esempio l’Europa. L’acero è una pianta che può raggiungere altezze spettacolari no a 30 metri e oltre. In autunno gli aceri spiccano per la loro bellezza ed eleganza, con le loro foglie che variano dal giallo, al marrone, al rosso fuoco, e creano zone che paiono quadri offerti dalla natura, ogni giorno che si ha la fortuna di poterli osservare e apprezzare. Teofrasto scrive che l’acero era prescelto per i mobili di maggiore eleganza e Ovidio (43 a.C.- 17 d.C.) ci ricorda che di acero era il trono di Tarquinio Prisco (616-579 a.C.,) quinto re di Roma.


Cedro

La maglietta da donna con il cedro.
La maglietta da uomo con il cedro.

I cedri sono grandi alberi di montagna nativi dell’Himalaya, in natura si trovano anche sulle montagne intorno al Mediterraneo, nella Pianura Padana e sulle prealpi dell’Italia Settentrionale, specialmente nella Lombardia.
I cedri sono alberi sempreverdi di dimensioni maestose, alti no a 60 m, con un legno dalla resina aromatica, un tronco massiccio e possente e rami larghi ed estesi. Si ritiene che il cedro del Libano sia stato usato per la costruzione del Tempio di Re Salomone a Gerusalemme. Nell’arcieria tradizionale il legno di cedro viene usato per la costruzione delle frecce. Al tempo dei fenici venivano usati per costruire grandi barche. Infatti, anche grazie alla presenza del cedro, i Fenici sono diventati grandi commercianti e navigatori.


Quercia

La maglietta da donna con la quercia.
La maglietta da uomo con la quercia.

Il genere Quercus comprende molte specie di alberi spontanei in Italia, sono però diffuse in tutta la zona temperata dell’emisfero. Alcune sempreverdi, altre caducifoglie, sono impollinate dal vento e producono ghiande, i loro tipici frutti. Leccio, sughera, farnia, rovere, roverella e cerro sono solo alcune specie di querce che in epoche passate formavano ampie foreste. I Romani tutelavano le querce, le consideravano un bene pubblico dal quale tutti potevano ricavare legno e ghiande, consideravano sacri i loro boschi e custodivano in essi fonti, sepolcri e templi.
Le querce costituiscono un importante habitat per numerose specie animali e vegetali; generano e mantengono la biodiversità endemica e sono in grado di accumulare grandi quantità di carbonio.


Sambuco

La maglietta da donna con il sambuco.
La maglietta da uomo con il sambuco

Originaria dell’Europa e del Caucaso è una specie diffusa in tutte le aree temperate. I fusti, incurvati verso terra, conferiscono all’arbusto l’aspetto caratteristico “a doccia”. Il sambuco è comunissimo lungo le siepi campestri, e nei boschi nonchè alla periferia delle città, dove rappresenta un relitto della vegetazione spontanea. Dai tempi preistorici, molteplici sono stati gli usi delle varie parti della pianta dalla la quale si ricavano marmellate, sciroppi, tisane, medicine, materia da modellare, strumenti e giochi. La credenza popolare consigliava di piantare il Sambuco per augurare fertilità e per la protezione dagli spiriti maligni, infatti un arbusto di Sambuco non doveva mai essere tagliato con cattiveria o la sua legna bruciata, per evitare che si sprigionassero le forze maligne assorbite dalla pianta. Nella tradizione cristiana veniva usato nei funerali come viatico per il viaggio verso l’aldilà; nella tradizione pagana, è protetto.


Ulivo

La maglietta da donna con l'ulivo.
La maglietta da uomo con l'ulivo.

Sia i popoli orientali che quelli europei hanno sempre considerato questa pianta un simbolo della pace.
I greci antichi consideravano l’olivo una pianta sacra e la usavano per fare delle corone con cui cingevano gli atleti vincitori delle olimpiadi. A quel tempo la pianta non era ancora l’olivo coltivato ma il suo progenitore selvatico l’oleastro. Per i Romani era simbolo insigne per uomini illustri. Per gli Ebrei l’olivo era simbolo della giustizia e della sapienza. La bibbia racconta che una colomba portò a Noè un ramoscello d’olivo per annunciargli che la terra ed il cielo si erano riconciliati dopo il diluvio universale. Da quel momento l’olivo assunse un duplice signi cato: diventò il simbolo della rigenerazione, perchè, dopo la distruzione operata dal diluvio, la terra tornava a orire; diventò anche simbolo di pace perchè attestava la ne del castigo e la riconciliazione della natura con gli uomini.


DONNA

Style no. 64000L / Style name: Ladies Fitted Ring Spun T-Shirt

grandezza petto A lunghezza B manica C dimensione (donna EU)
s 41 cm / 16 inch 64 cm / 25.25 inch 29.21 cm / 11.5 inch 34/36
m 43 cm / 17 inch 67 cm / 26.25 inch 30.46 cm / 12 inch 36/38
l 47 cm / 18,5 inch 69 cm / 27.25 inch 31.75 cm / 12.5 inch 40/42
xl 50 cm / 19.5 inch 71 cm / 28 inch 33.66 cm / 13.25 inch 44
2xl 56 cm / 22 inch 72 cm / 28.5 inch 35.56 cm / 14 inch 46
Tol. +/- 2,54 cm / +/- 1 +/- 2,54 cm / +/- 1 +/- 1,91 cm / +/- 0.75  
UOMO

Style no. 64000 / Style name: Ring Spun T-Shirt

grandezza petto A lunghezza B manica C dimensione (donna EU)
s 46 cm / 18.11 inch 70 cm / 27.56 inch 38 cm / 14.96 inch 46
m 51 cm / 20.08 inch 73 cm / 28.74 inch 42 cm / 16.54 inch 48/50
l 56 cm / 22.05 inch 76 cm / 29.92 inch 45.50 cm / 17.91inch 50/52
xl 61 cm / 24.02 inch 78 cm / 30.71 inch 49.5 cm / 19.49 inch 54
2xl 66 cm / 25.98 inch 81 cm / 31.89 inch 53.50 cm / 21.06 inch 56/58
Tol. +/- 2,54 cm / +/- 1 +/- 2,54 cm / +/- 1 +/- 1,91 cm / +/- 0.75  

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi